Le criptovalute nell’e-commerce

Immagine simbolo con logo bitcoin

Immagine simbolo con logo bitcoin

Pagare in bitcoin online? Le criptovalute nell’e-commerce

Pubblicato il 02.08.2022 da Kathrin Zemp, esperta di digital advertising presso add zemp

L’integrazione di bitcoin e criptovalute come mezzo di pagamento nell’e-commerce e presso i punti vendita e le relative sfide.

L’e-commerce è in forte espansione in Svizzera: nel nostro paese ha vissuto un boom dall’inizio della pandemia e, secondo uno studio della ZHAW (in inglese), ha registrato tassi di crescita incoraggianti. Lo sviluppo degli shop online negli ultimi anni ha inoltre fatto sì che sempre più persone si sentano a proprio agio con gli acquisti online e i pagamenti digitali.

Uno shop di e-commerce può ampliare la propria offerta, ad esempio, aumentando le modalità di pagamento proposte e accettando pagamenti in bitcoin o altre criptovalute.

Accettare i bitcoin come mezzo di pagamento in uno shop online? Dev’essere uno scherzo! Non comporterebbe rischi elevati?

Ecco due buoni motivi per includere le criptovalute fra i mezzi di pagamento di un’attività di e-commerce.

1. Possibilità di raggiungere nuovi gruppi target e posizionarsi in un mercato in crescita

Il numero di persone che possiedono bitcoin o altre criptovalute o che quantomeno si confrontano con questa tematica è in aumento. Il pionieristico Cantone di Zugo (in tedesco) e, da marzo 2022, Lugano con il Plan ₿ hanno riconosciuto il bitcoin come mezzo di pagamento ufficiale e consentono di utilizzare la valuta digitale per pagare imposte, tasse universitarie e tutti i servizi pubblici. Bitcoin e altre criptovalute possono essere acquistati facilmente presso qualsiasi sportello automatico delle FFS o in uno dei tanti distributori automatici di bitcoin (in tedesco). Nel 2017, l’azienda a conduzione familiare Lehner Versand (in tedesco) è stata una delle prime ditte di vendita per corrispondenza in Svizzera ad accettare i bitcoin come mezzo di pagamento. Dal 2019, anche Digitec Galaxus offre pagamenti con bitcoin, Ethereum, Ripple e Litecoin. Il bitcoin non si è però ancora affermato come mezzo di pagamento nell’e-commerce elvetico.

2. Condivisione del rischio di volatilità con un partner

Le criptovalute come il bitcoin sono soggette a forti oscillazioni di corso e sono altamente volatili. Offerte come Bitcoin Suisse Pay per l’e-commerce di Bitcoin Suisse (in inglese) o WL Crypto Payments di Worldline, un prodotto di Six Payment Services, hanno riconosciuto questo problema e offrono soluzioni adeguate. Ad esempio, entrambi i fornitori garantiscono un’integrazione semplice nei sistemi di pagamento esistenti e attenuano il rischio di volatilità fissando automaticamente il tasso di cambio al momento dell’ordinazione e completando la transazione in pochi secondi. Ciò è possibile grazie alla garanzia immediata dell’operazione dopo la conferma di pagamento, che elimina il rischio valutario per lo shop online.

Conclusione: accettando le criptovalute come mezzo di pagamento negli shop online o nei punti vendita, è possibile raggiungere nuovi segmenti clienti con oneri minimi. Il pagamento tramite bitcoin e altre cirptovalute offre soluzioni comode e semplici a un gruppo target con un elevato potere d’acquisto e dimestichezza con gli strumenti digitali. Inoltre, la percezione di azienda innovativa che ne deriva può essere un valido supporto per il posizionamento sul mercato.

Condividi su

((commentsAmount)) Commenti

Si è verificato un errore durante la richiesta.
  • (( comment.firstname )) (( comment.lastname )) (( comment.published )) (( comment.content ))

Contattateci

Avete domande per i nostri esperti o avete bisogno di una consulenza? Siamo a vostra disposizione!

Vi preghiamo di contattarci