Acquisire e tenersi clienti online

La signora si concentra sulle cuffie

La signora si concentra sulle cuffie

Vendita online Acquisire e tenersi clienti online

Pubblicato il 26.07.2022 da Cynthia Rousseau, Digital Commerce, Posta CH SA

Chi commercia online ha a disposizione sempre più canali di comunicazione per rivolgersi alla clientela nuova e a quella esistente. Vi spieghiamo che cosa dovreste comunicare quando e dove.

Con la crisi legata al coronavirus un elevato numero di commercianti si è cimentato per la prima volta con la vendita online. In rete sono disponibili vari strumenti per acquisire nuova clientela e curare quella esistente. Coloro che erano abituati a rapportarsi con la clientela nel proprio negozio devono dunque cambiare approccio.

Per chi è agli inizi, l’ampio ventaglio di opportunità può complicare la scelta dei canali adeguati. Vi spieghiamo quali tool sono assolutamente necessari e quali altre strade rappresentano invece possibili opzioni.

Sito web

È un must per chiunque voglia commerciare online. Al giorno d’oggi, chi non si trova su internet non ha infatti nessuna reale possibilità. Per l’utente online, il sito è un po’ come un biglietto da visita.

Avere un sito non significa necessariamente gestire uno shop online. Tuttavia, è di certo consigliabile crearlo e gestirlo accanto al negozio fisico. In uno shop online è essenziale la «User Experience». La clientela deve poter acquistare il prodotto che desidera con meno clic possibili.

Content marketing e SEO

Nel content marketing si valutano in modo strategico i contenuti che andranno a popolare il sito in modo che lo si trovi nei motori di ricerca. Per collocarsi tra i primi risultati la semplice descrizione dei prodotti può non essere sufficiente. Il content marketing offre anche spazio per porre l’accento sulla propria competenza.

Può inoltre essere sfruttato per i post sui social media.

Display Advertising e Search Engine Advertising (SEA)

L’«Advertising» comprende inserzioni pubblicitarie a pagamento che chi vende utilizza per far arrivare la clientela direttamente allo shop o segnalarle determinati prodotti. Queste inserzioni (ads) hanno varie forme in base ai motori di ricerca (SEA), ai portali o alle piattaforme di vendita.

E-mail marketing

Per quanto il marketing tramite newsletter sia impiegato da anni, resta del tutto attuale e non va sottovalutato. Acquisire clientela in questo modo è più complesso, ma per fidelizzarla rappresenta uno strumento eccellente.

Social media marketing

Nel social media marketing si utilizzano diverse piattaforme, ad esempio Meta, Instagram, Twitter, TikTok ecc. per acquisire la clientela nuova e fidelizzare quella esistente.

Le piattaforme puntano a intrattenere l’utente. La pubblicità ordinaria fatica ad avere successo.

Affiliate marketing

Nell’affiliate marketing sono i partner (anche la stessa clientela) a pubblicizzare l’azienda. Esistono diverse modalità, ad esempio le persone affiliate possono offrire un codice sconto ai propri follower e ricevono una provvigione in caso di avvenuta transazione.

Influencer marketing

Con l’influencer marketing la clientela acquista un prodotto da qualcuno che considera un modello. L’influencer non è sempre una figura di spicco della televisione. È una persona con un ampio raggio d’azione sui social media che suscita interesse verso di sé. Lavora quindi con la fiducia dei suoi follower e promuove un prodotto o un’azienda. La vendita viene da sé.

Come faccio a trovare la forma di marketing online che fa al caso mio?

Per scoprirlo è importante conoscere il proprio gruppo target o la propria «buyer persona». Non avete ancora analizzato i vostri gruppi target o non sapete come affrontare questo tema? Saremo lieti di aiutarvi.

Perché devo definire i gruppi target?

Se non si ha un’idea precisa delle persone a cui ci si vuole rivolgere non è per niente efficace pubblicare inserzioni o produrre contenuti. I principi dell’«innaffiatoio» o dell’«imbonitore» raramente funzionano online. Non si mira a raggiungere più persone possibili ma piuttosto quelle a cui il messaggio o il prodotto si adattano meglio. Più il gruppo target è definito nel dettaglio, maggiore sarà il successo della pubblicità.

Quando e in quali orari pubblico che cosa?

Una volta definita la «buyer persona», ovvero il gruppo target, si dispone di indicazioni sulle abitudini delle persone, quali piattaforme preferiscono o quando sono online. Sulla base di queste informazioni si pianifica poi quando e dove pubblicare un post.

Ha un ruolo determinante la valutazione finale, per ottimizzare tempistiche e modalità dei contenuti e raggiungere più potenziali clienti.

Per saperne di più su questo tema e sul piano redazionale consultate l’articolo: Perché pianificare i contenuti?

Come spingo la clientela a ordinare più spesso da me?

L’elemento fondamentale è la qualità del prodotto. Se questa non convince, difficilmente chi acquista entrerà a far parte della clientela abituale oppure ordinerà più volte. Un’esperienza di acquisto piacevole può motivare la clientela a tornare da voi.

Per questo è importante contattarla a posteriori per verificarne la soddisfazione. In questo modo mostrate il vostro interesse al riguardo e avete la possibilità di segnalare altri prodotti alla clientela. Potete farlo, ad esempio, con un’e-mail che rimanda direttamente all’inserimento di una valutazione, con un codice sconto offerto come ricompensa.

Sui social media è importante rispondere alle domande e ai commenti, in modo da curare i contatti. Così si crea fiducia.

Condividi su

Cynthia Rousseau, Posta CH SA

Cynthia Rousseau è stata trainee nel team Digital Commerce della Posta. In questa funzione ha affiancato i commercianti nell’ulteriore sviluppo del loro grado di maturità digitale.

Portrait Cynthia Rousseau

((commentsAmount)) Commenti

Si è verificato un errore durante la richiesta.
  • (( comment.firstname )) (( comment.lastname )) (( comment.published )) (( comment.content ))

Contattateci

Avete domande per i nostri esperti o avete bisogno di una consulenza? Siamo a vostra disposizione!

Vi preghiamo di contattarci