Perché e-shop di successo come BRACK.CH fanno pubblicità anche offline

Menu lingue

Comunicazione crossmediale Perché e-shop di successo come BRACK.CH fanno pubblicità anche offline

Pubblicato il 21.07.2021 da Alessandro Castagnetti, Senior Consultant Servizi di direct marketing della Posta

Chi pensa che il successo dell’e-commerce sia qualcosa di automatico si sbaglia di grosso. Per aumentare le visite e promuovere le vendite perfino gli shop online più noti devono investire regolarmente in pubblicità, puntando anche sui canali offline per diverse ragioni.

Quelli attuali sono tempi d’oro per l’e-commerce svizzero, che nel 2020 ha registrato una crescita del fatturato di oltre il 27% rispetto all’anno precedente. E la tendenza in atto non sembra destinata a invertirsi.

Ma non tutti i commercianti online beneficiano di questo boom, anzi: solo chi è in grado di posizionarsi stabilmente come brand «top of mind» nelle menti dei consumatori riesce ad avere la meglio sulla concorrenza, in rapido aumento ovunque nel mondo.

Oltre a una qualità del servizio eccellente, ciò richiede un’intensa comunicazione. Fidelizzare i clienti è importante, ma acquisirne dei nuovi lo è altrettanto. L’obiettivo della comunicazione è proprio quello di aumentare il grado di notorietà, illustrare l’ampiezza dell’assortimento e mostrare le competenze professionali.

A prima vista sembra ovvio che i commercianti online privilegino i canali web per comunicare con i clienti, esistenti o nuovi. Ma anche coloro che operano esclusivamente in rete hanno dei buoni motivi per ricorrere alla pubblicità crossmediale.

Perché BRACK.CH si avvale anche della pubblicità fisica?

«Perché i clienti vivono anche in una realtà concreta e tangibile», spiega Simon Thoma, responsabile marketing di BRACK.CH AG / gruppo Competec. «La vita delle consumatrici e dei consumatori e il loro comportamento in merito all’informazione passano attraverso diversi canali, online e non. Oggigiorno comunicazione fisica e digitale si fondono tra loro, perfino involontariamente, al punto tale che a volte è quasi impossibile distinguerle», continua Simon Thoma.

La pubblicità offline ha il vantaggio di coinvolgere diversi sensi: i direct mailing, i cataloghi o le riviste si possono non solo guardare, ma anche toccare e l’odore della carta e il fruscio delle pagine aumentano l’impatto emozionale, la memoria dell’informazione e il desiderio di possesso.

Per fidelizzare la clientela nel tempo, BRACK.CH necessita di propri canali di comunicazione push per contattare segmenti clienti selezionati in modo mirato. A seconda del messaggio la comunicazione fisica risulta essere più efficace o adatta di quella digitale, offrendo ad esempio interessanti possibilità per presentare l’ampiezza dell’assortimento e le competenze professionali.

Il mezzo pubblicitario fisico d’elezione di BRACK.CH è il magalog, un originale mix tra rivista e catalogo che riunisce contenuti di qualità e una presentazione accattivante dei prodotti.

Questo strumento è diventato un punto di contatto prezioso per molti commercianti online, consentendo di ottenere conversion rate elevati con ordinazioni direttamente attribuibili, di aumentare in modo comprovato le vendite e di rafforzare la fidelizzazione dei clienti attraverso il contatto fisico con i prodotti. BRACK.CH AG non ha dubbi: la chiave del successo è il mix tra pubblicità online e offline.

 

Condividi su

Alessandro Castagnetti, Senior Consultant Servizi di direct marketing della Posta

Alessandro Castagnetti fornisce assistenza e consulenza sul marketing dialogico ai clienti pubblicitari della Posta.

((commentsAmount)) Commenti

Si è verificato un errore durante la richiesta.
  • (( comment.firstname )) (( comment.lastname )) (( comment.published )) (( comment.content ))

Contattateci

Avete domande per i nostri esperti o avete bisogno di una consulenza? Siamo a vostra disposizione!

Vi preghiamo di contattarci