Il commercio tradizionale e la sfida della digitalizzazione



Menu lingue

Trasformazione nel commercio Il commercio tradizionale e la sfida della digitalizzazione

Pubblicato il 16.06.2020 da Yannick Küffer, digital commerce consultant, Posta CH SA

Negli ultimi anni la trasformazione digitale ha impresso una svolta irreversibile al mondo del commercio. L’e-commerce è diventato un concorrente importante per i negozi tradizionali perché i clienti effettuano sempre più spesso i loro acquisti online e sempre meno recandosi nei punti vendita stazionari. In che modo, quindi, questo settore riuscirà a resistere sul mercato anche in futuro?

In un negozio il cliente può vedere da vicino i prodotti e toccarli con mano, oltre a poter contare su una consulenza personalizzata, due vantaggi preziosi a favore del commercio tradizionale. Eppure oggi questo da solo non basta più. L’esperienza di acquisto dei clienti inizia già a casa propria e quasi sempre in forma digitale, ad esempio attraverso la ricerca di prodotti su Google o Amazon o magari cercando ispirazione su Instagram o Pinterest. Per poter competere, il commercio stazionario deve quindi diventare più digitale, coniugando i vantaggi del negozio fisico con il mondo online. Ma senza una trasformazione digitale, questo obiettivo risulta impossibile da raggiungere. In definitiva si tratta di offrire un vantaggio anche al cliente, che può sfruttare servizi aggiuntivi quali Click & Collect o il pagamento mobile in negozio.

Perché serve una trasformazione digitale nel commercio?

La crescente digitalizzazione ha influenzato anche il concetto di fedeltà del cliente. Per beneficiare di prezzi vantaggiosi o inseguire l’ultima tendenza, infatti, oggi è facile passare rapidamente da un fornitore a un altro. Così cadono le inibizioni alla scelta di altri offerenti e diminuiscono gli effetti lock in, dal momento che cambiare è più semplice grazie alla crescente interconnessione.

Gli sviluppi della tecnologia dell’informazione offrono ad aziende e clienti nuove possibilità, i quali possono informarsi sui prodotti e confrontare prezzi in modo rapido e ovunque ci si trovi. Tutto ciò va a intaccare il potere del commercio tradizionale.

Dal canto loro, aziende e clienti sono sempre più consapevoli del valore dei dati. L’interazione tra mondo digitale e analogico offre al commercio nuove possibilità di acquisire informazioni, che formano la base per comprendere meglio le esigenze, gli interessi e le abitudini dei clienti.

Quali sono le sfide della trasformazione digitale per il commercio tradizionale?

Per poter mantenere la loro competitività, oggi le aziende devono sviluppare una strategia digitale, adeguando così il modello di business allo sviluppo dinamico del mercato e alle mutevoli esigenze dei clienti. Tale modello dovrebbe consentire di comprendere chi sono i clienti, cosa fa effettivamente registrare vendite, come viene proposta l’offerta e perché una determinata attività dà buoni risultati.

Le tecnologie digitali aiutano a configurare l’esperienza cliente in modo quanto più possibile positivo, mentre le analisi dei dati aiutano a conoscere e a comprendere meglio i clienti consentendo di ricavare misure personalizzate. Il processo di vendita può essere ampliato grazie alle componenti digitali, tra cui figurano l’uso dei social network (ad es. Facebook, Instagram, LinkedIn, ecc.) o di nuove tecnologie nella comunicazione clienti (chatbot, live chat ecc.).

Dal punto di vista dei processi, la digitalizzazione può incrementare la convenienza economica e creare nuove funzioni. Può inoltre ridurre i tempi di esecuzione, abbassare i costi e migliorare la qualità. Il potenziale è molteplice e si estende lungo l’intero Customer Journey.

In termini di trasformazione digitale, a cosa dovrebbe prestare attenzione il commercio tradizionale?

Anche per i negozi diventa sempre più importante poter disporre di tecnologie adeguate, se vogliono continuare ad affermarsi. Oltre ai cambiamenti specifici del singolo settore, è necessario seguire gli sviluppi anche in altri ambiti per comprendere il potenziale per la propria attività.

L’impiego di tecnologie digitali fornisce un contributo essenziale all’ottimizzazione e all’automazione dei processi. Per sfruttare al meglio il potenziale delle misure di digitalizzazione, occorre prima rilevare, riprodurre e successivamente analizzare tutti i processi commerciali esistenti.

Le tendenze emergono e passano a un ritmo crescente, i cicli di innovazione diventano sempre più brevi e il contesto aziendale/settoriale più dinamico. Per questo è importante individuare e valutare tempestivamente i nuovi sviluppi, per poi decidere se continuare a seguirli o meno.

Condividi su

Yannick Küffer, Digital Commerce Consultant, Posta CH SA

Yannick Küffer è Digital Commerce Consultant del Competence Center Digital Commerce della Posta. In questa funzione affianca i commercianti nell’ulteriore sviluppo del loro grado di maturità digitale. A tal fine fornisce una consulenza strategica relativa alla digitalizzazione fino alla pianificazione della soluzione.

((commentsAmount)) Commenti

Si è verificato un errore durante la richiesta.
  • (( comment.firstname )) (( comment.lastname )) (( comment.published )) (( comment.content ))

Contattateci

Avete domande per i nostri esperti o avete bisogno di una consulenza? Siamo a vostra disposizione!

Vi preghiamo di contattarci